Corso Logistic Specialist – trasporto ferroviario e intermodale

BOLOGNA – Proseguono senza interruzioni, in modalità e-learning, le lezioni dedicate al Modulo economico del Corso Logistic Specialist 2020, organizzato dall’Associazione Logtraining (patrocinata dal Gruppo Federtrasporti e dall’Associazione Stefano Zunarelli per il diritto allo studio).

Nelle giornate di venerdì 17 e di sabato 18 aprile, l’Ing. Dario Aponte, Consulente freelance nei settori della mobilità, del trasporto merci e della logistica per primarie società, infrastrutture ed enti amministrativi, tra cui anche il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha tenuto una docenza in tema di trasporto ferroviario e intermodale.

Dopo un’introduzione dedicata alla descrizione dei parametri di scelta tra le modalità di trasporto e all’individuazione delle peculiarità prestazionali, di produttività e relative ai costi caratteristici delle varie modalità di trasporto, il Docente ha focalizzato l’attenzione dei corsisti sul settore del trasporto ferroviario.

In particolare, i corsisti hanno potuto conoscere quali siano i soggetti coinvolti nel trasporto ferroviario di merci e quali siano le funzioni svolte da ciascuno di essi. Inoltre, ampio spazio è stato dedicato al tema dei vincoli produttività di un treno merci (ad es. vincoli di peso, di lunghezza, di sagoma, ecc.), al fine di valutare la convenienza nell’impiego degli stessi ed identificarne i relativi costi totali e unitari di operatività.

Un ulteriore tema trattato, avente carattere più strettamente tecnico-operativo, ha riguardato la scelta della tipologia di carro rispetto alla merce caricata. Da ciò è emersa, altresì, la particolare importanza assunta oggi dal trasporto combinato, nonché dai terminal intermodali, cui si è affiancato, negli anni, un sistema integrato di azioni di rilancio del trasporto ferroviario di merci da parte del legislatore nazionale ed europeo. A titolo meramente esemplificativo, tali azioni hanno lo scopo di: rendere le infrastrutture snelle, utili e condivise lungo i corridoi ferroviari; semplificare normative, procedure e governance (fast corridors doganali, dematerializzazione, omologazione di cisterne e imballaggi); riconoscere incentivi integrati, smart e maggiormente equi (ferrobonus, sconti pedaggio, investimenti sulla formazione dei macchinisti).

All’esito dell’incontro, il Docente ha altresì illustrato le principali prospettive future di sviluppo del settore.

L’approccio pratico, mediante l’analisi di case studies, ha caratterizzato tutte le ore di docenza. Tale aspetto, unitamente alla scelta accurata di Docenti dotati di numerose e rilevanti esperienze nell’ambito delle materie trattate, conferisce al Corso Logistic Specialist un carattere fortemente professionalizzante, volto a fornire una formazione completa, non meramente teorica, ai futuri esperti della logistica e dei trasporti.

Pertanto, la seconda giornata di lezione è stata dedicata allo studio di diversi casi pratici, affrontati anche sulla base della particolare expertise maturata dal Docente, di pianificazione e realizzazione di servizi di trasporto ferroviario di merci e servizi intermodali strada-ferro e strada-mare (studi di fattibilità tecnica e business plan di navette ferroviarie, conti economici di servizi di trasporto ferroviario intermodale, analisi di fattibilità di autostrade del mare).

A seguire, si è sviluppato un interessante dibattito tra i corsisti e il Docente, cui sono state rivolte numerose domande di approfondimento e curiosità.

Al termine del Corso, i partecipanti avranno l’opportunità di svolgere un periodo di stage presso importanti aziende del settore, potendo, così, mettere in pratica le competenze acquisite attraverso le lezioni in aula.

Per informazioni sul Corso Logistic Specialist e per collaborazioni in qualità di azienda partner è possibile visitare il sito https://www.corsologisticspecialist.it/, oppure contattare direttamente i Tutor all’indirizzo tutor@corsologisticspecialist.it

Share on...